Guido Spera 2018-02-03T13:28:37+00:00

Guido Spera

Laurea in Chimica Industriale, conseguita nell’anno accademico 1968-1969 presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”

Abilitazione alla professione di chimico, il 27-05-1970.

Iscrizione all’Albo dell’Ordine dei Chimici sez. Lazio, Umbria, Abruzzo e Molise, il 10-12-1980 con N° 1554.

Conferito del titolo di Enologo, dal Ministro per le Politiche Agricole della Repubblica Italiana in data 11-05-1998.

Iscrizione all’Albo dei Consulenti Tecnici di Ufficio presso il Tribunale Civile e Penale di Roma, 28-06-1994.

Attività di ricerca

  • 1966-1970: interno presso la Facoltà di Chimica Applicata e Industriale dell’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”;
  • 1971-1972: co-responsabile della Sezione di Tecnologia e Ricerca del Centro Chimico Fisico e Biologico dell’Esercito, con incarico per il controllo di qualità e collaudo di materiali ed attrezzature in dotazione all’Esercito Italiano;
  • 1972-1973: incaricato presso il Servizio Repressione Frodi del Ministero dell’Agricoltura delle analisi chimico-fisiche per accertare la rispondenza ai requisiti di legge, di vini, oli, mangimi, concimi, prodotti lattiero-caseari, ecc.. e, inoltre, dello studio e messa a punto di nuovi metodi analitici;
  • 1974: vincitore di concorso a Sperimentatore nei ruoli degli Istituti di Ricerca e Sperimentazione Agraria del Ministero dell’Agricoltura e delle Foreste, e dal 02-05-1974 assegnato all’Istituto Sperimentale per l’Enologia con sede in Asti – Sezione Operativa Periferica di Velletri, ove ha prestato servizio sino al 14-03-2002;
  • 1986: idoneo al concorso per Direttore della Sezione Operativa Periferica di Velletri dell’Istituto Sperimentale per l’Enologia del Ministero dell’Agricoltura e delle Foreste;
  • 1989: vincitore del concorso a Primo Ricercatore negli Istituti di Ricerca e Sperimentazione Agraria del Ministero dell’Agricoltura e delle Foreste;
  • 1991: idoneo al concorso per Direttore della Sezione Operativa Periferica di Barletta dell’Istituto Sperimentale per l’Enologia del Ministero dell’Agricoltura e delle Foreste;
  • 2002: incaricato della ricerca e sperimentazione nell’ambito dell’Agricoltura Biologica presso la Sezione di “Difesa delle piante agrarie e del materiale di propagazione” dell’Istituto Sperimentale per la Patologia Vegetale in Roma del Ministero delle Politiche Agricole, ove ha prestato servizio sino al 31/12/2007.

Attività di progettazione

  • 1980-1982: responsabile, coordinatore, preparatore ed estensore del “Progetto per la riconversione dei vigneti delle zone di produzione del vino D.O.C. Zagarolo” su incarico della Regione Lazio – XI^ Comunita’ Montana, ed interessante una superficie vitata di oltre 3.100 Ha con interventi effettivi su oltre 1.400 Ha;
  • 1995-2001: responsabile e co-ordinatore del progetto di “Ricerca e sperimentazione sui nuovi materiali in enologia”, nell’ambito del settore del programma “Applicazioni del Titanio nel Settore Alimentare”;
  • 2003-2004: Short Term Expert nel Progetto Twinning MT/2002/IB/AG/04 “Capacity building in Malta Viticulture Unit”;
  • 2005-2007: Team-leader del programma triennale di ricerca “Realizzazione di un sistema informativo per la gestione, con tecniche di Intelligenza Artificiale, delle attività di vitivinicoltura convenzionale per ridurre l’impiego di fitofarmaci”.
  • 2005-2007: Team-leader del programma triennale di ricerca “Realizzazione di un sistema informativo per la gestione, con tecniche di Intelligenza Artificiale, delle attività di vitivinicoltura biologica per ridurre l’impiego di fitofarmaci”.

Attività didattica

  • 1983: docente, co-ordinatore e responsabile del corso annuale di specializzazione della Regione Lazio per “Analisti chimici nel settore delle sofisticazioni alimentari”;
  • 1986: Incaricato dal Ministro del Ministero dell’Agricoltura e delle Foreste della docenza nel corso pratico e di specializzazione per il personale addetto ai controlli esterni del Servizio Repressione Frodi.
  • 1998: Incarico di docenza nel corso “Gestione Manageriale Imprese Agricole”, autorizzato dalla Regione Lazio e gestito dall’I.R.I.P.A. Lazio;
  • 2000-2004: docente a contratto del corso di “Analisi del vino” nel corso di laurea in Viticoltura ed Enologia, su incarico dalla Università degli Studi della Tuscia – Facoltà di Agraria – Ist. di Scienze e Tecnologie Agroalimentari, e in quest’ambito relatore e correlatore di numerose tesi di laurea triennale e specialistica.
  • docente in numerosi corsi e seminari di aggiornamento professionale per il controllo di qualità nell’industria enologica.
  • docente in numerosi corsi di aggiornamento e formazione professionale attivati dalla regione Lazio per esperti in enologia, tecnici di cantina, tecnici di controllo qualità, etc. ….

Partecipazione a convegni, congressi e seminari

Relatore su invito a:

  • I’ Convegno Enologico “Recenti acquisizioni nella tecnologia dei vini bianchi del Lazio” . I.S.E. –1984.
  • Convegno Il controllo microbiologico per la regolarità delle fermentazioni. Ass. Naz. Laureati Sc. Biologiche, Velletri, 15-16 aprile 1988.
  • Accademia Italiana della Vite e del Vino –Tornata in Abruzzo- Lanciano-Chieti, 6-7 ottobre 1989.
  • VII’ Congresso Società Italiana di Alcologia, Roma, 22-25 novembre 1989.
  • Convegno di Enologia e Viticoltura: “La ricerca e la sperimentazione nell’enologia e nella viticoltura dell’Italia centro-meridionale”, Barletta, 25/11/1995.
  • Convegno Regione Lazio: “La Vite e il Vino”. Roma, 12-13 dicembre 1996
  • Convegno Associazione Nazionale Laureati in Scienze Biologiche. Velletri (RM), 27/05/1998.
  • 11^ International Symposium G.E.S.C.O., Sicilia, 6 –12 giugno 1999.
  • Accademia Italiana della Vite e del Vino, Tornata in Lazio, Velletri 10 giugno 2000.
  • XXVéme Congrès Mondial de la Vigne et du Vin, Paris, 19-23 june 2000
  • 12^ International Symposium G.E.S.C.O., Montpellier, 3-7/07/2001
  • XXVIéme Congrès Mondial de la Vigne et du Vin, Australia, Adelaide, 11-17/10/2001
  • 57h International Symposium on Crop Protection –  Belgium, Ghent University May 2005
  • Int. Symp. “Mediterranean Malvasias” – Porec (Croatia); 19-21 may 2005
  • 14° International Symposium G.E.S.C.O, Geienheim (Allemagne), 23-27 Août 2005.
  • Seminario: “Esperienze e metodi di difesa su vite con l’utilizzo di rame e prodotti alternativi“, IMC – Senigallia (AN) – 9 novembre 2005
  • 58h International Symposium on Crop Protection –  Belgium, Ghent University, May 2006
  • XXIXth World Congress of Vine and Wine. OIV 2006 Spain, Logroño 25-30 June.
  • Climate and Viticulture Congress – 2007, España, Zaragozza 10 – 14 April 2007
  • 59th International Symposium on Crop Protection – Belgium, Ghent University, May 2007
  • XVth International Symposium Gi.E.S.C.O. 2007 Croatia, Porec, 20-23 June 2007
  • II^ Simposio Internazionale “Malvasie del Mediterraneo” 2-6 ottobre 2007, Salina (Me).

Partecipazione a:

  • 7^ International Symposium Gi.E.S.C.O, Valladolid (Spagna), 21-23/06/1994.
  • 8^ International Symposium Gi.E.S.C.O., Vila do Conde (Portugal), 03-05 luglio 1995.
  • 9^ International Symposium Gi.E.S.C.O., Budapest (Hongrie), 21 -23 agosto 1996.
  • IV Symposium sur le zonage viti-vinicole, Avignone (France), 17-20 juin 2002.
  • XXVIIéme Congrès Mondial de la Vigne et du Vin, Bratislava (Slovaquie), 24-28 juin 2002.
  • 13^ International Symposium G.E.S.C.O, Montevideo (Uruguay), 3-8 febbraio 2003.
  • 54h International Symposium on Crop Protection –  Belgium, Ghent University, May 2003,
  • IX^ Congreso Latioamericano de Viticultura y Enologia, Santiago, Chile, 24-28/11/2003.
  • Int. Conf. On Cosmoparticle Physics “Cosmion 2004” Moscow, Russia, September 2004.
  • 56h International Symposium on Crop Protection –  Belgium, Ghent University, May 2005.
  • I^ International Symposium “Mediterranean Malvasias” – Porec (Croatia); 19-21 may 2005.
  • 5th Int. Workshop on Grapevie Downy and Powdery Mildew. S. Michele all’Adige, Italy, 18-23 June 2006.
  • 8th Symposium International “Technology in Viticulture” – Stuttgart, April 21-23, 2007.
  • II^ Convegno Nazionale di Viticoltura. Marsala, 14-19 luglio 2008.

Altre qualifiche

  • 1981: iscrizione all’Albo dei Tecnici degustatori della C.C.I.A.A. di Roma dei vini a D.O.C. prodotti in provincia di Roma.
  • 1984-1990: membro effettivo della Commissione regionale per i problemi vitivinicoli del Lazio.
  • 1984-1994: membro effettivo su nomina del Ministero dell’Agricoltura e delle Foreste della “Commissione della sperimentazione collegiale sui vini confezionati in contenitori di tipo non tradizionale: poliaccoppiati, bag in box, P.E.T.”.
  • 1984-1994: responsabile e co-ordinatore, su nomina del Ministero dell’Agricoltura e delle Foreste, delle unità di analisi e controllo della qualità dei vini per la definizione dei relativi decreti legge sui vini confezionati in contenitori di tipo non tradizionale: poliaccoppiati, bag in box, P.E.T.
  • 1988-1995: membro effettivo su incarico del Ministro dell’Agricoltura della “Sottocommissione nazionale per l’aggiornamento periodico dei metodi di analisi dei mosti, vini ed aceti, sostanze tartariche e materie tanniche”.
  • 1989: membro della “Associazione Laureati Specialisti in Viticoltura ed Enologia”.
  • 1990: membro per meriti scientifici dell’Accademia Italiana della Vite e del Vino, come Socio Corrispondente.
  • 1992-1995: Componente del Comitato Scientifico dell’Istituto Sperimentale per l’Enologia – Asti.
  • 1994-2005: responsabile e co-ordinatore G.E.S.C.O. (Groupe d’Etude des Systèmes de COnduite de la Vigne), che raggruppa oltre 700 ricercatori delle più importanti nazioni viticole del mondo, della Commissione “Tecnico-economica” per l’Italia: centro sud-ovest (Lazio-Umbria-Abbruzzo-Molise).
  • 1995-2005: membro del “Comitato Scientifico del G.E.S.C.O.”.
  • 2005-2008: membro effettivo e segretario della “Commissione Consultiva Difesa delle Produzioni in Agricoltura Biologica”, presso il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali.
  • 2005: inserito nell’albo degli esperti del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali in materia di “Ricerca e Valorizzazione  dell’Innovazione sul Sistema Agricolo”.

Brevetti

  • 2002: co-titolare del Brevetto d’Invenzione dal titolo “Metodo per la produzione di nuclidi mediante ultrasuoni e cavitazione” con numero RM2002A000563.

Pubblicazioni e comunicazioni a congresso

  • autore di oltre 110 lavori di ricerca nel settore, sperimentali originali, pubblicati su varie riviste specializzate in campo internazionale e nazionale (con referee).
  • autore di oltre 40 lavori di ricerca nel settore e pubblicati su varie riviste a carattere divulgativo.